In News

Progetto LIMeS “ALLimpiadi dell’interCULTURA-TUTTI INSIEME PER UNA NUOVA CULTURA DELL’INTEGRAZIONE”

dal 5 al 29 maggio presso il Redentore di Bari

Gioco, sport, divertimento ma anche condivisione, impegno, lealtà, solidarietà, integrazione. Sono queste le finalità delle ALLimpiadi dell’Intercultura- Tutti insieme per una nuova cultura dell’integrazione, iniziativa che si svolgerà da lunedì 5 al 29 maggio presso l’Oratorio salesiano del Redentore di Bari e che è organizzata nell’ambito di LIMeS (Linguaggi, Intercultura, Media, Socialità), il progetto finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero dell’Interno e finalizzato all’integrazione di minori immigrati e delle loro famiglie.

Tra giochi in squadra, canti e balli, le ALLimpiadi dell’interCULTURA- alle quali parteciperanno gli studenti, dalla prima elementare alla terza media, degli Istituti San Giovanni Bosco-Melo da Bari, Garibaldi, Perone-Levi- saranno un’occasione per socializzare, attraverso lo sport e il gioco, la dimensione della integrazione delle culture dei ragazzi italiani ed immigrati delle scuole del territorio del quartiere Libertà di Bari dove più numerosa è la presenza di immigrati. Le attività inizieranno il 5 maggio alle 10.00 in Oratorio (via Martiri d’Otranto 65) e si concluderanno con la premiazione della scuola vincitrice il 29 maggio, in piazza del Redentore, in occasione della manifestazione Tutti in piazza con Finis Terrae.

Ogni giornata è indirizzata a classi specifiche (si comincia con le prime e le seconde elementari per terminare con le terze medie), e i relativi giochi sono strutturati in modo tale da garantire la massima partecipazione e il migliore coinvolgimento dei ragazzi. Ogni scuola- è prevista la partecipazione di 50 bambini per ciascun istituto- sarà suddivisa in due squadre che si alterneranno nello svolgimento delle 6 attività ludico-sportive previste. All’esito di ogni gioco verrà assegnato un punteggio alla squadra e al termine della giornata verrà decretata la squadra vincitrice della giornata e stilato il “medagliere” per l’individuazione della scuola- squadra che, alla fine, vincerà le ALLimpiadi e che sarà premiata il 29 maggio.

Uno spazio, a cura dell’associazione Kreattiva, sarà anche dedicato alle nuove tecnologie. Per ogni giornata di giochi e sport ci sarà una troupe di giornalisti junior che, dotata di tablet e fotocamere, provvederà alla copertura mediatica dell’evento. Interviste, video e telecronache dei giochi saranno in seguito disponibili sulla piattaforma www.limes.tv
Di seguito il calendario degli appuntamenti:
5 maggio: inaugurazione- 1° e 2° elementare
6 maggio: 3° elementare
13 maggio: 4° elementare
15 maggio: 5° elementare
20 maggio: 1° media
22 maggio: 2° media
23 maggio: 3° media
29 maggio: premiazione della scuola-squadra vincitrice in piazza Redentore.

LIMeS (Linguaggio, Intercultura, Media, Socialità) è un progetto, strutturato su 3 linee di intervento, del Ministero degli Interni e finanziato dal Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi 2007-2013, con capofila Federazione SCS/CNOS e partner l’Associazione culturale Kreattiva (referente Linea 1- New media e Intercultura), l’Istituto salesiano SS Redentore (referente Linea 2- Educare e integrarsi in Comunità), il Comune di Bari, la coop. Soc. CAPS, il Consorzio Meridia Il Sogno di don Bosco scs (referenti linea 3- Over 18).
Linea 1- New Media e Intercultura: la promozione dell’integrazione culturale e del protagonismo dei minori nel contesto scolastico e cittadino è realizzata tramite la creazione, presso le scuole del territorio che hanno aderito al progetto (IC Garibaldi, IC San Giovanni Bosco – Melo da Bari, IC Perone – Levi, IC Imbriani), di redazioni stabili giornalistiche di web radio/tv interculturali, composte da alunni stranieri e italiani;
Linea 2- Educare e Integrarsi in Comunità: la socializzazione delle seconde generazioni (minori) e il sostegno familiare sono realizzati tramite le leve dello sport e della cultura e attraverso percorsi di orientamento alla cittadinanza e di supporto alla genitorialità. Il luogo fulcro delle azioni di questa linea è l’istituto salesiano del Redentore;

Linea 3- Over 18: il supporto all’autonomia dei giovani stranieri non accompagnati, che hanno compiuto la maggiore età, sarà realizzato tramite uno sportello di orientamento e counselling e corsi di educazione alla sessualità e di alfabetizzazione e un percorso formativo indirizzato a 14 minori stranieri non accompagnati vicini alla maggiore età, ospitati nelle comunità di accoglienza convenzionate con il Comune, ed ai quali si vuole dare degli strumenti utili ad una loro collocazione nel mercato del lavoro, considerando la loro dimissione dalle comunità di accoglienza non appena raggiunti la maggiore età.